Sei un educatore, insegnante o genitore e sai quanto sia difficile Educare.

Pensaci… nessuno ti ha mai spiegato veramente come farlo, la tua vibrante passione si scontra con colleghi e  persone stanche e rassegnate, e a fine giornata sei così stanco da voler abbandonare tutti i buoni propositi. Non è forse così?

 E le conseguenze le riconoscerai sicuramente: frustrazione, una comunità o una famiglia che non lavora bene, un’educazione inefficace che non riesce ad aiutare chi ne ha davvero bisogno. 

Vuoi uscire da questo circolo vizioso e aiutare davvero le persone di cui tu ti prendi cura?

Permettimi di raccontarti una storia.

Ciao, sono Martina Babolin, educatrice professionale. Se stai leggendo queste righe, significa che abbiamo già una cosa in comune: vogliamo dare il meglio di noi per far sì che gli altri possano dare il meglio di loro stessi.

Per me non è sempre stato semplice: negli ospedali e cooperative, sia in Italia sia all’Estero, in cui ho lavorato, non tutti condividevano questo obiettivo e io non sapevo bene come raggiungerlo. Immagino che tu capisca bene quella sensazione di spaesamento totale di cui parlo. 

Tutto per me è cambiato quando ho trovato una buona guida, che mi ha dato l’energia per studiare, provare e riprovare alla ricerca del metodo che mi aiutasse a fare quell’Educazione che fa brillare gli occhi. E so che sai a cosa mi riferisco.

Dopo anni di ricerche ho trovato quello che considero lo strumento più pratico ed efficace che un educatore possa possedere, quello che ora mi permette di fare educazione come l’ho sempre sognata e ambita: il Linguaggio Educativo.
Pensaci un attimo… parliamo sempre! E immagina che impatto ha un educatore veramente consapevole della scienza della parola e del linguaggio. Credimi, ti sorprenderà così come continua a sorprendere me.

Ora ho un metodo bellissimo ed efficace, e non basta: un solo educatore può fare poco. Ho bisogno di una squadra con cui condividerlo. Se tu vieni ad impararlo, ti prometto che faremo grandi cose. Aiuteremo davvero le persone, cresceremo tantissimo e con noi anche coloro con cui lavoriamo e viviamo.

Vieni a cambiare un piccolo pezzo di mondo?

Lo strumento che ti farà migliorare il tuo fare educazione è

il Linguaggio per l’Educazione Efficace

Imparerai tecniche di dialogo educativo in un percorso di 3 incontri indipendenti ma complementari

 

L’ASCOLTO NEUTRO

Come far definire all’altro obiettivi validi e concreti

L’EMPATIA MIRATA

Come parlare con empatia e raggiungere l’obiettivo.

IL FINALE WIN-WIN

Come finalizzare gli obiettivi e consolidare le esperienze professionali.

Tutto ciò in un GRUPPO di LAVORO che ti sosterrà e ti mostrerà che non sei più il solo a voler migliorare l’Educazione. Saremo gli Avengers dell’educazione.

Ogni incontro include:

3 ore di Corso (in presenza o in diretta streaming)

3 settimane di Esercizi in Gruppo

Tutoraggio personalizzato e personale con la docente

Materiali didattici

Il tempo scorre ed è troppo prezioso per perderne ancora con un educazione frustrante! Abbiamo riservato una promozione speciale per tutti voi coraggiosi ed entusiasti che volete cambiare la vostra Educazione fin da subito. Conviene affrettarsi, fidati, a dicembre i prezzi cresceranno!

I prossimi incontri 

10 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 L’Ascolto Neutro 

31 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 L’Empatia Mirata 

21 novembre dalle 9.30 alle 12.30 Il Finale Win-Win  ✅

12 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 L’Ascolto Neutro

9 gennaio dalle 9.30 alle 12.30 L’Empatia Mirata

30 gennaio dalle 9.30 alle 12.30 Il Finale Win-Win

Singolo Incontro

35Dal 5 dicembre l'incontro L'Ascolto Neutro costerà 45€

Corso Completo - 3 Incontri

85Dal 5 dicembre il corso completo di dicembre-gennaio costerà 105€
Manca sempre meno
Ogni attimo è nuovo!
0
0
0
0
giorni
0
0
Hrs
0
0
min
0
0
sec

I corsi e gli incontri sono riservati ai soci dell’associazione. L’iscrizione darà diritto di partecipazione a tutti gli altri incontri e corsi dell’associazione.

L’incontro è andato bene, mi sono trovata bene anche se alla fine ho fatto fatica a fissare l’obiettivo e rivedere il ruolo. Mi porto a casa domande sulle mie modalità di ascolto e uno sprono a migliorare per far si che i miei sogni diventino obiettivo, per fare da esempio e guida, in primis per i miei figli, poi per i ragazzi con cui lavoro e poi con chi mi sta vicino.

Consiglierei il corso a tutti, perché non credo che sia solo per insegnanti, educatori e genitori la responsabilità della propria intera vita.

Marta L.

Sono contenta di aver scelto di fare questo incontro perchè mi ha aiutata a mettere un po’ di ordine nelle mie idee. Penso che sarà utile avere tre settimane per sperimentare la strategia dell’ascolto neutro. Solo nella pratica si verifica se si è capito, cosa si è capito e come poter utilizzare il tutto concretamente.
Martina ha dimostrato di essere molto preparata e competente. È riuscita a mettermi a mio agio e a gestire l’incontro nonostante la difficoltà di avere un gruppo di persone in sede ed un’altro da casa.
I concetti che ci ha trasmesso credo possano essere utilizzabili un po’ in qualsiasi contesto relazionale, anche diverso da quello esplicitamente educativo.
Sono riflessioni sul proprio modo di comunicare che potrebbero pertanto essere utili a tutti.

Giovanna P.

Utile, mi ha lasciato con domande più mirate a vedere le cose che vede l’altro dal suo punto di vista. Lo consiglierei molto ai genitori

Leidy M.

Lo consiglierei ad altri genitori con figli in preadolescenza

Federica B.

Ho trovato il corso utilissimo, pieno di spunti, riflessioni e modi pratici per applicare tutto quello che si apprendeva. Non mi è sempre stato possibile fare gli esercizi, altrimenti so che avrei consolidato ancora di più. Mi porto a casa alcune competenze, spunti per migliorare e per lavorare su me stessa.

Lo consiglierei a tutti quelli che non sanno ascoltare o che non vogliono assolutamente cambiare niente, così convinti come sono di avere ogni verità in tasca.

Giada C.

Il corso è stato molto interessante. Per me che faccio l’educatrice mi ha permesso di fermarmi e riflettere rispetto all’Altro che incontro nella mia quotidianità. Sono sicura di essere nata per questo lavoro anche se questo 2020 mi ha messo molto incertezze e dubbi. Le 5 domande mi sono sembrate molto utili e d’aiuto.
Mi porto a casa un pezzo di sapere in più che metto nel mio zaino pronto ad utilizzare al bisogno.
Lo consiglierei a tutte le persone che lavorano con la relazione.

Elisa R.

Sono veramente contenta di averlo seguito. Mi porto a casa la voglia di apprenderlo bene e di metterlo in pratica il più possibile nella mia vita personale e lavorativa.

Mi sono accorta che il mio ascoltare gli altri è una cosa che pensavo di saper fare, e di saperla fare bene! Invece non è così! Adesso posso rendermene conto e sforzarmi di migliorarlo e di renderlo più efficace.

Grazie davvero tanto per l’impegno che ci stai mettendo!

Lo consiglierei a chiunque! Non escluderei neanche gli eremiti, in fondo anche loro potrebbero avere un vantaggio nell’utilizzo di un diaolgo interiore basato sull’OGGETTIVITÀ E L’INCERTEZZA!
Avevo già seguito altri corsi di comunicazione, ma trovo che questo sia il migliore perchè semplice (almeno nella teoria, poi la pratica richiederà i suoi tempi) e basato su pochi punti veramente importanti.

Ilona C.